All’interno dei processi di conversione chimica dei metalli, la fosfatazione risulta essere uno dei più validi trattamenti antiattrito. Essa, infatti, trasforma la superficie fosfatata in un’ottima base per la lubrificazione e la lavorazione meccanica.
La fosfatazione può essere utilizzata come trattamento antiattrito per componenti metalliche che devono assestarsi tra loro all’interno di un processo meccanico come, per esempio, l’estrusione a freddo. In questo caso, il trattamento antiattrito di fosfatazione consente di ridurre le micro-rugosità e di facilitare, quindi, il movimento coordinato delle componenti metalliche.
Uno dei più diffusi trattamenti antiattrito per metalli ferrosi è la fosfatazione al manganese, ma non è l’unico: in fase di valutazione del progetto, infatti, i tecnici FIMEUR individuano e definiscono la tipologia di fosfatazione più adatta alle specifiche esigenze garantendo, così, i migliori risultati.